SOTTOSTRUTTURA PER I PRODOTTI INDUSTRIALIZZATI

PROFILI


I profili PREMIUM consentono una maggiore velocità nell'assemblaggio in quanto ha pochi elementi e la loro installazione è sempre con viti autoperforanti, garantendo una perfetta unione stabile e duratura, assorbendo i carichi propri del rivestimento a pannelli e del vento con tutti i coefficienti di sicurezza stabiliti.

I profili PF-AL-T e PF-AL-L sono utilizzati rispettivamente per il fissaggio nelle giunzioni verticali e all’estremità del pannello, invece il profilo PF-AL-J viene utilizzato nei ritorni della facciata, siano essi degli angoli o degli stipiti, senza la necessità di duplicare i profili. Questi tipi di profili sono calcolati per giunti articolati in cui i carichi, gravitazionali e del vento, sono distribuiti tra i muri perimetrali portanti e la struttura dell'edificio.

I profili PF-AL-TT sono utilizzati anche per il fissaggio nelle giunzioni verticali, mentre il profilo PF-AL-JT è quello utilizzato alle estremità del pannello e nei ritorni della facciata, siano essi degli angoli o degli stipiti, senza la necessità di duplicare i profili. Questa tipologia di profili è calcolata per sostenere i carichi, gravitazionali e del vento, da solaio a solaio, utilizzando elementi di fissaggio incassati.

I profili PF-AL-T35 sono utilizzati anche per il fissaggio nelle giunzioni verticali, mentre il profilo PF-AL-J35 è quello utilizzato alle estremità del pannello e nei ritorni della facciata siano essi degli angoli o degli stipiti, senza la necessità di duplicare i profili. Questa tipologia di profili è progettata e calcolata per facciate in cui non è richiesto l'uso di isolamento termico e allo stesso tempo con una camera d’aria ridotta, ovviamente considerando anche la necessità di sostenere i carichi gravitazionali e del vento.

L'unione con il rivestimento è diretta, ed è necessaria una buona planarità dello stesso, in ogni caso disponiamo di spessori millimetrici per il corretto livellamento orizzontale e verticale.

Con l'aumento dei muri leggeri tipo WM.es di KNAUF, che presuppongono una buona planarità sia verticale che orizzontale, sono state studiate nuove tabelle di calcolo per poter installare i profili staffa HPL direttamente sul muro e integrarli alla stessa struttura verticale (EXP. ITEC. QP-IT-4158-01.A).

Tutti questi sistemi sono calcolati per consentire il fissaggio di più rivestimenti con materiali industriali leggeri come ceramica piana, ceramica sinterizzata, terracotta, fibrocemento, materiali compositi, laminati ad alta pressione (HPL) e altri.

Questi profili possono essere utilizzati come base per rivettare direttamente il rivestimento o per fissarli in combinazione con ancoraggi puntuali e adesivo strutturale.

NIPPLO TRA PROFILI VERTICALI


I profili verticali hanno elementi di unione per ciascuno dei tipi di sistema fabbricati. Queste giunture sono state progettate per consentire la dilatazione dei profili da unire, garantendo il loro allungamento/accorciamento, dovuto agli effetti del gradiente di temperatura a cui è sottoposto il sistema.

L’unione tra la giuntura e il profilo verticale si realizza con due set di viti autoperforanti che collegano profili e giuntura. Una delle serie di viti è fissata lungo le fessure di scorrimento della trama di profili, permettendo il libero movimento verticale dei profili tra loro.

ELEMENTI DI SUPPORTO


I profili verticali si completano con una vasta gamma di elementi di supporto, denominati ES-ALU. La loro combinazione permette risolvere le diverse sporgenze del rivestimento e risolve anche qualsiasi tipo di problema di verticalità dei muri perimetrali. I ES-ALU si fabbricano in differenti misure (dai 60 fino ai 157 mm).

La regolazione del sistema è realizzata tramite la fessura di scorrimento dell'elemento di supporto. Nel caso sia necessaria una maggiore distanza, sarà necessario utilizzare l’ES-ALU superiore. La regolazione tra loro è millimetrica e continua.

PLACCA DI REGISTRAZIONE


In caso di richiesta, Sistema Masa ha dei cunei di regolazione per correggere deviazioni in pianta, senza necessità di rimuovere gli elementi di supporto dei profili verticali. È possibile sovrapporre elementi di regolazione diversi in modo da ottenere un angolo di regolazione maggiore. 

BOCCOLA DI POLIETILENE


Gli elementi di supporto ES-ALU sono stati progettati in diverse versioni secondo il supporto su cui sono fissati e secondo la vite o l’asta di spinta utilizzata per l'ancoraggio. Gli elementi di fissaggio metallici sono provvisti addirittura di una piastra di poliammide PA.6 di spessore di 1 mm per prevenire la corrosione per accoppiamento galvanico. 

TERMOSTOP


Boccola progettata per ridurre al minimo i ponti termici, realizzata in gomma ad alta densità R698. 

REGOLAZIONE DEGLI SPESSORI


I profili T35 e J35, a causa della loro camera d’aria ridotta, non richiedono elementi di supporto, come abbiamo detto in precedenza devono essere installati su superfici trattate, ma abbiamo tre misure di spessori regolati, 1, 3 e 5 mm, che combinati tra loro consentono di regolare le differenze di allineamento orizzontale e verticale.